Confusa e innamorata

Categorie: Colleen oakley / Confusa e innamorata / Contemporary Romance / Newton Compton Editori / Recensione / Standalone

0 0
Confusa e innamorata

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Nutritional information

Sinossi

Può davvero mancarti qualcosa che non hai mai avuto?
Jubilee Jenkins non è una bibliotecaria qualsiasi. Ha una rarissima allergia al contatto umano: sfiorare la pelle di qualcun altro potrebbe letteralmente ucciderla. Ma dopo essersi ritirata in completa solitudine per quasi dieci anni, Jubilee decide di affrontare di nuovo il mondo, nonostante i rischi. Armata di guanti, maniche lunghe e della sua fedele bicicletta, finalmente si avventura oltre la porta, verso il proprio futuro. Anche Eric Keegan ha parecchi grattacapi. Ha una figlia che ha smesso di parlargli dopo che il suo matrimonio è naufragato e un figlio adottivo brillante ma problematico, che si esercita nel tentativo di riuscire a usare la telecinesi. Eric si sta sforzando di rimettere in sesto la propria vita e diventare il padre – e l’uomo – che vorrebbe disperatamente essere. Quando incontra casualmente al bancone della biblioteca Jubilee, molto bella ma eccentrica, non desidera altro che poterle stare accanto. Ben presto Jubilee ed Eric si troveranno a vivere qualcosa che sognano, ma che è totalmente fuori dalla loro portata. O forse no?

Data di pubblicazione

22 Marzo 2018

Genere: Contemporary Romance

Editore: Newton Compton Editori

Sinossi

Può davvero mancarti qualcosa che non hai mai avuto?
Jubilee Jenkins non è una bibliotecaria qualsiasi. Ha una rarissima allergia al contatto umano: sfiorare la pelle di qualcun altro potrebbe letteralmente ucciderla. Ma dopo essersi ritirata in completa solitudine per quasi dieci anni, Jubilee decide di affrontare di nuovo il mondo, nonostante i rischi. Armata di guanti, maniche lunghe e della sua fedele bicicletta, finalmente si avventura oltre la porta, verso il proprio futuro. Anche Eric Keegan ha parecchi grattacapi. Ha una figlia che ha smesso di parlargli dopo che il suo matrimonio è naufragato e un figlio adottivo brillante ma problematico, che si esercita nel tentativo di riuscire a usare la telecinesi. Eric si sta sforzando di rimettere in sesto la propria vita e diventare il padre – e l’uomo – che vorrebbe disperatamente essere. Quando incontra casualmente al bancone della biblioteca Jubilee, molto bella ma eccentrica, non desidera altro che poterle stare accanto. Ben presto Jubilee ed Eric si troveranno a vivere qualcosa che sognano, ma che è totalmente fuori dalla loro portata. O forse no?

Data di pubblicazione

22 Marzo 2018

Genere: Contemporary Romance

Editore: Newton Compton Editori

Confusa e innamorata

Colleen Oakley

Directions

Share
5 cuori

Confusa e innamorata non è semplicemente un romanzo che narra la storia di due protagonisti, ma è il percorso di due anime perse che lottano per poter risalire a galla.

Quando ho chiuso l’e-reader, mi sono resa conto di essere stata attraversata da mille pensieri e mi sono ritrovata a guardare la vita di ogni mio singolo giorno.

Jubilee soffre di una rara forma di allergia: quella da contatto. Non può sfiorare nessun essere umano. Per lei non esistono baci e carezze. Decide così di isolarsi dal mondo esterno e vivere fra le quattro mura di casa. Non vede nessuno, evita qualsiasi dialogo con le persone. Fa la spesa online, legge dozzine di libri. La sua vita è racchiusa lì. Vivere nel suo bozzolo la fa sentire protetta.

Un giorno però gli eventi della vita la portano a prendere una decisione che non ammette alternative. Per poter continuare a vivere ha bisogno di un lavoro e pertanto è costretta a uscire di casa e affrontare quello che si trova oltre la porta. Sarà costretta a stare accanto alle persone e interagire con loro. La gente la guarderà in modo strano: era da tempo che non la vedevano più in giro per il paese. Tutti sono incuriositi dal fatto che indossi perennemente i guanti.

Jubilee deve combattere contro le sue paure e superare i suoi attacchi di panico. E così, dopo le prime insicurezze, decide di accettare il lavoro presso la biblioteca.

Durante la sera di Halloween, pronta per leggere le storie a un gruppetto di bimbi mascherati, incontra gli occhi di Eric. Il suo sguardo la cattura e per la prima volta si sente guardata come una persona normale.

“Mi guarda, ma non mi sta solo guardando, i suoi occhi mi trafiggono il viso, come se il suo sguardo mi stesse attraversando. È uno sguardo fisso e intenso.”

Eric è un uomo che si ritrova a dover ricominciare da capo la sua vita. Ha divorziato dalla moglie. La figlia quattordicenne non lo considera un padre degno di tale ruolo. E ora si ritrova un figlio adottivo, di nome Aja, dotato di una fervida fantasia, che gli fa passare qualche bel grattacapo.

Il piccolo Aja farà da trait d’union tra Jubilee ed Eric. Le sue idee strampalate e i suoi modi introversi porteranno i due protagonisti a interagire tra di loro. E giorno dopo giorno si renderanno conto che esiste sempre la possibilità di ripartire, di trovare la soluzione.

“Un’emozione così estranea che non riesco subito a identificarla.

La possibilità.

Sembra così ingenua, la speranza che mi portavo dietro come la copertina di Linus, immaginando che una nuova vita, una vita senza questa allergia invalidante, si trovasse proprio dietro l’angolo. Invece eccola lì, sorgere dentro di me, e non posso smorzarla. Non subito.”

 

Nascondersi non porta a nulla. Restiamo fermi sempre nello stesso punto e nel frattempo il mondo ruota intorno a noi. Le stagioni si susseguono una dietro l’altra, le persone cambiano.

Il sentimento che nasce tra Jubilee ed Eric va ben oltre il significato della parola amore. Non possono toccarsi fisicamente, a causa dell’allergia di lei, ma in realtà i loro cuori si accarezzano e si intrecciano in ogni istante, attraverso i loro occhi.

I loro silenzi valgono molto più di mille parole. Le piccole gentilezze rappresentano quei doni che Jubilee non ha mai ricevuto da nessuno. Però si sa che l’amore non è mai semplice. E il loro ha mille complicazioni, mille problemi da risolvere. Come possono stare insieme senza avere alcun tipo di contatto? Come possono far finta di riuscire a essere una coppia normale?

Le decisioni non sono mai semplici e ci portano a sanguinare dentro. Le ferite ci rendono più forti e ci fanno sperare di poter avere prima o poi un futuro migliore, felice.

Per anni Jubilee si è nascosta, per evitare di essere vista come un fenomeno da baraccone e per non essere trattata come una cavia umana.

Nel momento in cui Eric e Aja entrano nella sua vita capisce che, forse, la sua vita ha ancora significato. Le sue scelte sono sempre state dettate dalla sua paura, dal suo senso di inadeguatezza. Ma le nuove emozioni che iniziano a vorticare dentro di lei risvegliano la voglia di ripartire. Non è più il tempo di sopravvivere giorno dopo giorno. È arrivato il momento di uscire dal guscio, con o senza Eric.

“Ma ovviamente so che le relazioni non finiscono a causa di un evento, di un litigio. Sono migliaia di colpi, assestati nel tempo: montanti, affondi, diretti incrociati, alcuni riesci a malapena a sentirli. E poi, prima che te ne possa rendere conto, sei al tappeto a vedere le stelle e a chiederti cosa diavolo sia successo.”

Colleen Oakley in questo romanzo racconta l’amore che non è racchiuso solamente nell’immagine di tanti cuoricini e zucchero filato. Narra di un amore tormentato, che può restare in attesa per anni. Di quell’amore che toglie il respiro quando ci si ritrova soli e abbandonati, che ci spinge comunque a vivere anche se in realtà ci si sente morire dentro.

Il suo modo di scrivere fresco e delicato ha la capacità di catapultarti dentro il romanzo. È come ritrovarsi sedute in un angolo a osservare, a catturare ogni piccolo particolare. Ci si ritrova a incitare Jubilee, quando finalmente dopo anni, decide di inforcare la bicicletta per andare in città. A confortare Eric durante i suoi mille dubbi. Ci si imbatte nella gioia, nella felicità, per poi ritrovarsi nella tristezza fino ad arrivare a chiedersi se, per certe persone, esista veramente la speranza.

E se ci fermiamo a riflettere, anche senza essere affetti da qualche rara forma di allergia, anche noi ci pietrifichiamo di fronte ai nostri timori e molto spesso tentiamo di non incorrere nel giudizio di chi ci circonda.

Ma Jubilee ed Eric ci ricordano che siamo noi i protagonisti della nostra vita. Sta a noi decidere se essere felici, o lasciarci travolgere dai problemi. Siamo noi che abbiamo il potere di cambiare il percorso del nostro viaggio su questa terra. Spetta solo a noi e al nostro coraggio. Siamo noi che decidiamo se siamo disposti a concederci una nuova possibilità.

Citando Emily Dickinson (e non la cito a caso, ma preferisco che lo scopriate leggendo Confusa e innamorata) “Che l’Amore è tutto quel che c’è. È tutto ciò che sappiamo dell’Amore. E’ abbastanza, il carico dev’essere proporzionato al solco.”

Un abbraccio,

Silvia

Colleen Oakley

AcquistaAmazon  |  Kobo  |

Segui l’autore:

(Visited 97 times, 1 visits today)
COVER VERONICA PIGOZZO_DI TUTTI QUEGLI OCCHI (1)
previous
Di Tutti Quegli Occhi – Star Wounds Series 2
tutto l'amore del mondo
next
Tutto il buio dei miei giorni
COVER VERONICA PIGOZZO_DI TUTTI QUEGLI OCCHI (1)
previous
Di Tutti Quegli Occhi – Star Wounds Series 2
tutto l'amore del mondo
next
Tutto il buio dei miei giorni

Aggiungi il tuo commento