Uomini che restano

Categorie: Narrativa / Recensione / Sara Rattaro / Standalone / Uomini che restano

0 0
Uomini che restano

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Nutritional information

Sinossi

All’inizio non si accorgono nemmeno l’una dell’altra, ognuna rapita dal panorama di Genova, ognuna intenta a scrivere sul cielo limpido pensieri che dentro fanno troppo male. Fosca e Valeria si incontrano per caso nella loro città, sul tetto di un palazzo dove entrambe si sono rifugiate nel tentativo di sfuggire al senso di abbandono che a volte la vita ti consegna a sorpresa, senza chiederti se ti senti pronta. Fosca è scappata da Milano e dalla confessione scioccante con cui suo marito ha messo fine in un istante alla loro lunga storia, una verità che per anni ha taciuto a lei, a tutti, persino a se stesso. Valeria nasconde sotto un caschetto perfetto e un sorriso solare i segni di una malattia che sta affrontando senza il conforto dell’uomo che amava, perché lui non è disposto a condividere con lei anche la cattiva sorte. Quel vuoto le avvicina, ma a unirle più profondamente sarà ben presto un’amicizia vera, di quelle che ti fanno sentire a casa. Perché la stessa vita che senza preavviso ti strappa ciò a cui tieni, non esita a stupirti con tutto il buono che può nascondersi dietro una fine. Ti porta a perderti, per ritrovarti. Ti costringe a dire addio, per concederti una seconda possibilità. Ti libera da chi sa soltanto fuggire, per farti scoprire chi è disposto a tutto pur di restare al tuo fianco: affetti tenaci, nuovi amici e amici di sempre, amori che non fanno promesse a metà.

Data di pubblicazione

13 febbraio 2018

Editore: Sperling & Kupfer

Sinossi

All’inizio non si accorgono nemmeno l’una dell’altra, ognuna rapita dal panorama di Genova, ognuna intenta a scrivere sul cielo limpido pensieri che dentro fanno troppo male. Fosca e Valeria si incontrano per caso nella loro città, sul tetto di un palazzo dove entrambe si sono rifugiate nel tentativo di sfuggire al senso di abbandono che a volte la vita ti consegna a sorpresa, senza chiederti se ti senti pronta. Fosca è scappata da Milano e dalla confessione scioccante con cui suo marito ha messo fine in un istante alla loro lunga storia, una verità che per anni ha taciuto a lei, a tutti, persino a se stesso. Valeria nasconde sotto un caschetto perfetto e un sorriso solare i segni di una malattia che sta affrontando senza il conforto dell’uomo che amava, perché lui non è disposto a condividere con lei anche la cattiva sorte. Quel vuoto le avvicina, ma a unirle più profondamente sarà ben presto un’amicizia vera, di quelle che ti fanno sentire a casa. Perché la stessa vita che senza preavviso ti strappa ciò a cui tieni, non esita a stupirti con tutto il buono che può nascondersi dietro una fine. Ti porta a perderti, per ritrovarti. Ti costringe a dire addio, per concederti una seconda possibilità. Ti libera da chi sa soltanto fuggire, per farti scoprire chi è disposto a tutto pur di restare al tuo fianco: affetti tenaci, nuovi amici e amici di sempre, amori che non fanno promesse a metà.

Data di pubblicazione

13 febbraio 2018

Editore: Sperling & Kupfer

Uomini che restano

Sara Rattaro

Directions

Share
5 cuori

“La vita è ricca di cose improvvise. Rivelazioni, confidenze, scoperte. La vita è il tuo personale modo di stare in viaggio mentre gli altri decidono per te”

Fosca e Valeria sono due sconosciute che si incontrano in un momento difficile della loro vita. Due donne comuni, come tante. Due sconosciute legate da un comune denominatore: Genova, la loro città natale. Ed è proprio su un tetto, guardando il sole tramontare sul porto che avviene il loro primo incontro. Sarà Genova, la città tanto cara all’autrice stessa, a fare da sfondo a questa storia che ha tanto di femminile, ma in cui gioca un ruolo importate la presenza-assenza degli uomini. E Genova è li, ignara spettatrice forse, ma sempre presente e viva, come se fosse lei stessa un’altra protagonista al femminile della storia raccontata.

Quella raccontata da Sara Rattaro in Uomini che restano è la storia di un’amicizia che nasce tra donne adulte che soffrono e che si ritrovano solidali nel loro dolore.

Valeria è una donna sola che lotta e affronta allo stesso tempo la dura realtà: quella di aver avuto accanto un uomo che ha scelto di amarla solo nella salute e che davanti alla malattia ha scelto la fuga, abbandonando la nave che affondava. Da sola dovrà affrontare le mille emozioni del dolore e i mille sentimenti che suscita la paura di un futuro incerto. E sarà proprio la forza che Valeria impiegherà nell’affrontare la sua battaglia personale ogni giorno, a dare a Fosca la speranza di andare avanti.

Fosca a quarant’anni ha scoperto che la sua vita così come l’ha sempre vissuta altro non era che una menzogna. Una bella facciata dietro cui si nascondeva una diversa realtà. E nello smarrimento che ti avvolge quando tutto avviene all’improvviso e senza preavviso, nell’assenza di risposte alle domande che vengono insistentemente poste, ecco che Fosca troverà la forza di cambiare la sua prospettiva, e capirà che a volte anche dalle tragedie possono nascere cose belle.

“Perché amare qualcuno significa andare lì. Nel centro esatto dell’incendio. La parte rossa, quella che scioglie qualsiasi metallo, anche il più prezioso, e sapere che non ci saresti mai arrivato da solo”

Un romanzo tutto al femminile, in cui sono più voci a parlare, ma in cui sono gli uomini a tracciarne il cammino e a definirne i contorni. Uomini deboli, fragili e insicuri. Uomini che sbagliano. Ma anche uomini che affrontano i problemi e le conseguenze delle loro azioni. Uomini che restano quando il terreno sotto i loro piedi inizia a franare e trovano il coraggio di combattere per ciò che amano. Uomini che si allontanano e uomini che in realtà ci sono sempre stati. E infine uomini che tornano.

Sara Rattaro torna a scaldare il cuore e la mente dei suoi lettori con un romanzo commovente e intenso e lo fa ancora una volta con quella incredibile capacità di raccontare storie in cui è facile immedesimarsi. Racconta le mille emozioni e le mille paure che la vita a volte ci riserva con una semplicità e una intensità in grado di scavarti fin dentro l’anima.

“Quando temiamo di scoprire qualcosa che potrebbe infastidirci, dovremmo chiederci cosa accadrebbe se ci cambiasse la vita”

In Uomini che restano è il dolore il vero protagonista che si nasconde tra le righe. Il dolore che ti colpisce dritto al cuore, quello che arriva all’improvviso, che mescola le carte in tavola quando meno te lo aspetti e che è in grado di rovesciare completamente il tuo mondo. Quello stesso dolore che fa male ma che diventa anche il motore trainante in grado di cambiarti e di cambiare la tua vita.

È una storia forte e intensa che affronta temi attuali. Una storia di dolore, ma soprattutto una storia di coraggio. Il coraggio di affrontare quel dolore, di non rinnegarlo, ma di utilizzarlo come uno strumento di crescita personale e di rinascita. 

Sara Rattaro come un abile pittore rappresenta alla perfezione le nostre paure e le nostre speranze di fronte all’imprevedibilità dell’amore e della vita stessa. Le persone comuni si trasformano in eroi spezzati. Donne e uomini che hanno la forza di rimettere insieme i pezzi di una vita ormai capovolta e insieme ritrovano il coraggio di risalire sulla barca rovesciata in quel mare in tempesta che a volte è la vita e navigare finalmente verso un porto sicuro. Lo stesso porto che ha salvato le vite di Fosca e Valeria mentre scoprivano il tepore del loro conforto nel tramonto di Genova.

Vanessa

Sara Rattaro

AcquistaAmazon  |  Kobo  |  Itunes

Segui l’autore:

(Visited 105 times, 1 visits today)
cover-duologia
previous
Serie ancora: la duologia completa
la regola
next
VaniTi Romance Week
cover-duologia
previous
Serie ancora: la duologia completa
la regola
next
VaniTi Romance Week

Aggiungi il tuo commento